Proiezione anteprima del trailer di Felicissime Condoglianze

Posted in Senza categoria | Leave a comment

UNA VAGONATA DI ENTUSIASMO GIOVANILE, DI LEGALITA’, DI RICORDI…

Venerdì 26 maggio, presso la Stazione di Montesanto dell’ex Cumana, si è tenuto un momento di ricordo di Pietru Birladeanu, Vittima innocente della camorra, ucciso nella stazione a lui intitolata otto anni or sono.

Il Presidio Vomero-Arenella di LIBERA, da tre anni ne tiene viva la memoria con iniziative semplici ma sempre ricche di significato.

Quest’oggi la manifestazione si è tenuta al piano superiore, proprio dinanzi ai quattro binari, per coinvolgere anche i passeggeri in attesa dei treni: gli alunni di alcune classi dei Licei “Jacopo Sannazaro” ed “Adolfo Pansini” di Napoli hanno ricordato lo sventurato fisarmonicista extracomunitario attraverso disegni, monologhi, poesie e canzoni. Nel frattempo cordiali ragazzi e sorridenti ragazze distribuivano a tutti un volantino dal significativo titolo “sai chi è Petru Birladeanu? sai che questa stazione dal 2016 porta il suo nome?”.

Otto anni fa il drammatico omicidio, un anno fa l’intitolazione della stazione, quest’anno si continua a parlare di Petru per la costruzione di una memoria collettiva e condivisa.

Petru era un Uomo che si guadagnava da vivere suonando la fisarmonica sui treni dell’ex Sepsa. Il 26 maggio 2009, all’età di 33 anni, ha perso la vita nella stazione di Montesanto: otto uomini, a bordo di quattro moto, quel funesto giorno spararono per dimostrare di avere in pugno tutto il territorio, piazza Montesanto e stazione compresi. Due di quei proiettili colpirono Petru, Vittima innocente di camorra! E’ morto davanti ai tornelli della stazione, tra le braccia della moglie Mirela, nella paura e nell’indifferenza di tutti…

La manifestazione di oggi è terminata con un appassionato discorso di Maria Teresa Nicastro, Studentessa Universitaria, Referente del Presidio di LIBERA Vomero-Arenella, che con parole accorate, sincere, sentite ha spiegato il significato dell’intera riuscita manifestazione, terminata con un mazzo di fiori deposto dinnanzi la teca che conserva la fisarmonica di Petru.

 EMILIO VITTOZZI

(Foto di Ferdinando Kaiser)

Posted in Legalità, Riflessioni | Leave a comment

Ai posteri l’ardua sentenza, per il momento c’è la sentenza del Tar!

In alcuni paesi si vota a sedici anni, in Italia no, non esiste una norma che afferma questo principio. Giusto o non giusto, non voglio entrare nel merito della questione, ma è un dato di fatto: i sedicenni non possono votare. Può un ragazzo italiano il giorno delle elezioni presentarsi in un seggio e votare? Che domanda stupida direte. Vero, ma è ciò che è accaduto con la nomina dei dirigenti dei musei italiani secondo il Tribunale Amministrativo. La cosa più grave sulla sentenza del Tar che ha bocciato il ricorso del ministero, è che deputati, dirigenti politici, ministri, segretari di partito e ex Presidenti del Consiglio si stiano esprimendo come in una discussione da bar per nascondere un baro. Mala fede? Semplice ignoranza? Distrazione? Non so rispondere! Ma cosa è successo nei musei italiani? Semplice la legge proposta dal governo e dal ministro, approvata dal parlamento in merito alla vicenda in questione, non ha modificato una norma che ostacolava la partecipazione di cittadini stranieri ad assumere incarichi di funzioni dirigenziali nella P.A. italiana. Tutto qui. Va precisato, cosa che lo stesso ministro non dice, che la sentenza del Tar dice anche altro:

- i colloqui di valutazione si sono svolti a porte a chiuse, questo nelle selezioni pubbliche non è possibile, la legge lo vieta.

- Il criterio di valutazione usato non consente di comprendere il reale punteggio attribuito a ciascun candidato.

Ciucci, distratti o in mala fede? Non sta a me deciderlo, ai posteri l’ardua sentenza, per il momento c’è la sentenza del Tar!

Posted in Riflessioni | Leave a comment

GINO RIVIECCIO SHOW – RETROSCENA

 

 

 

 Gino Rivieccio è nato a Napoli il 31 Gennaio 1958, giorno in cui a Portici si festeggia San Ciro e in tutto il mondo San Giovanni Bosco, Fondatore dei Salesiani.

Dopo aver iniziato giovanissimo a recitare in un gruppo di cabaret, si è accostato allo spettacolo nel 1979, lavorando in teatro e televisione anche con Nino Taranto, Luisa Conte, Pietro de Vico, Paolo Villaggio, Carmen Russo, Marco Columbro, Marino Bartoletti, Mara Venier, tanto per citare dei nomi di cui non si può discutere la celebrità.

Molto tempo è passato dalla prima esibizione che risale all’età di cinque anni, quando in piedi sulla sedia, davanti a tutti i parenti, il giorno di Natale, recitò la poesia a Gesù bambino in lingua Napoletana.

Ha scritto “Divieto di siesta” (Flavio Pagano Editore) – £ 28.000 – con la prefazione di Mimmo Liguoro nel 1992 e “Retroscena” (Graf Edizioni) – € 14,90 – con la prefazione di Antonio Ghirelli nel 2008 con annesso un’esilarante dvd dal titolo “Gino Rivieccio Show”.

Gino Rivieccio possiede il senso della misura, il gusto della battuta, essendo un attento e formidabile osservatore, trasferendo la realtà nel suo mondo concettuale e rimandandola al pubblico sotto forma di notizia commentata. La battuta greve, volgare, a doppio-senso non è nelle sue corde. Brilla per educazione, savoir-fair, eleganza. Personalmente ho ricordi incancellabili di una Manifestazione di Solidarietà organizzata dalla Circumvesuviana srl, un’asta da me “presentata” e da lui “condotta”: ebbene la sintonia che si creò poteva sembrare il frutto di una vecchia amicizia, invece era la conseguenza più naturale di stima e rispetto dei ruoli. In pratica, io ero la sua spalla in quell’occasione. E il risultato? Oltre 15.000 € di Solidarietà!

L’acquisto di questo libro con dvd è caldamente caldeggiato da chi scrive, non perché Amico di Rivieccio, né per un’ipotetica percentuale per me sulla vendita, ma solo ed esclusivamente perché ne vale la pena: è un acquisto intelligente, che fa bene alla testa. Ridere e sorridere senza volgarità…

 

Nei giorni scorsi ho rivisto il dvd che dura un’ora e 30 minuti circa: nonostante sia datato 2008 non ha la “polvere del vecchio”: si, è vero Antonio Bassolino, Rosa Russo Iervolino, Dan Peterson, Franco Carraro non sono più sui giornali quotidianamente, ma , nonostante ciò, le gags su di lui fanno ancora sor-ridere e pensare. Segno evidente di un umorismo non datato, non volgare, senza doppisensi sessuali tanto adoperati nei film “di Pierino”…

Esilaranti le gags “Il cameriere”, “Operazione antiterrorismo”, “Napoli è un’emozione”.

Attualmente Gino Rivieccio è presente settimanalmente in televisione a parlare del Napoli di Mister Sarri (ed a me, che non sono tifoso biancoazzurro, i suoi interventi piacciono sempre!).

 

EMILIO VITTOZZI

 

(libro + dvd “Gino Rivieccio Show”)

€ 14,90

Edizioni Graf

 

 

 

Posted in Libri | Leave a comment

“QUELLA SPORCA DOZZINA” a Portici

Continua il tour per la presentazione del libro “Quella sporca dozzina”di Tonino Scala ed Emilio Vittozzi, dopo quelle di Sabato 28 Gennaio 2012 al “Teatro Sales” di Portici, di Sabato 25 Febbraio 2012 a “Villa Bruno” a San Giorgio a Cremano, di Giovedì 8 Marzo 2012 a “Villa Savonarola” a Portici, di Martedì 20 Marzo 2012 alla Biblioteca del CRAL della Circumvesuviana di Napoli, di Venerdì 30 Marzo 2012 a “Stabia Channel”, di Sabato 21 Aprile 2012 al Palazzo dell’Infanzia e dell’Adolescenza di Via Semonella a Pascarola – Caivano, di Giovedì 7 Giugno 2012 alla Basilica di San Mauro Abate a Casoria, di Venerdì 8 Giugno 2012 alla “Vecchia Pastaia” di Via Marra a Boscoreale, di Giovedì 11 Ottobre 2012 a “Radio Blu Napoli”, di Martedì 4 Dicembre 2012 a “Radio Entropia”, di Mercoledì 6 Marzo 2013 del Ristorante-Pizzeria “E’ quasi pronto” di Scafati, di Giovedì 21 Marzo 2013 del 1° Circolo Didattico di Poggiomarino, di Sabato 18 Maggio 2013 a Caserta, di Venerdì 22 Novembre 2013 dell’Associazione “L’Albero Rosso” di Napoli, di Mercoledì 19 Marzo 2014 del 1° Circolo Didattico di Poggiomarino, di Giovedì 8 Novembre 2014 nell’Aula Consiliare di Sarno, di Venerdì 9 Ottobre 2015 a “Road TV Italia”, di Giovedì 15 Dicembre 2016 a Giugliano, di Martedì 28 Marzo 2017 alla Biblioteca “Casa Nostra” alla Salita Cinesi nel Quartiere Sanità di Napoli.

La ventesima presentazione di questo libro sulla Pace è prevista per Domenica 28 Maggio 2017 (Festa dell’Ascensione di Nostro Signore – Festa di Sant’Emilio) presso il Centro Sociale Polifunzionale di Via Benedetto Croce a Portici alle ore 17,30.

Il libro, nonostante la data di uscita (gennaio 2012), è sempre di attualità perchè il tema “Pace” è di quelli sentiti.

Lo dimostra anche la sensibilità di chi organizza le presentazioni o di chi appoggia il libro:

il Sindacato O.R.S.A., per le feste natalizie dell’anno scorso, unitamente ad una penna ed un artistico portapenne in legno, come cadeau ai suoi Iscritti, ha donato ben 250 copie!

Un’Insegnate di Scuola Elementare, ai suoi alunni che si accingevano al loro Primo Incontro con Gesù Eucarestia due anni fa, invece del solito “pensierino della Maestra”, ha donato loro una copia del libro personalizzata alunno per alunno!!

Un Collega, per Pasqua 2015, ha legato una copia del libro ad ogni uovo di cioccolata donato a nipoti e parenti vari!!!

Tutto questo perché il ricavato va alle Vittime innocenti di camorra; tutto questo perché di Pace si sente sempre il bisogno…

 

 

Posted in Libri | Leave a comment

“Maggio, ancora. Festival di arte, musica e cultura” Si apre con Felicissime Condoglianze di Tonino Scala

Il Collettivo Vocenueva presenta la nona edizione

 

SAN GIUSEPPE VESUVIANO – Presentazione di libri con autori, ecodomeniche in piazza e la quarta edizione della Urban Parade: “Maggio, ancora”, il festival organizzato annualmente dal Collettivo Vocenueva, inizia sabato 13 con tante novità.  Continue reading

Posted in Libri | Leave a comment

Ed é subito sera – la recensione

Di Pierluigi Fiorenza

La feroce ascesa di baby boss sanguinari. Il racconto tagliente di una Napoli indifesa, in balia di spietati criminali. Il disprezzo nei confronti di chi vive onestamente ma soprattutto il forte senso di precarietà esistenziale. E che senso ha vivere, al tempo di una faida camorristica, se dobbiamo temere la nostra stessa ombra, evitare determinati luoghi e sperare che non ci succeda niente? Continue reading

Posted in Recensioni, Senza categoria | Leave a comment

Ed é subito sera a Castellammare libreria Mondadori

La feroce ascesa di baby boss sanguinari. Il racconto tagliente di una Napoli indifesa, in balia di spietati criminali. Il disprezzo nei confronti di chi vive onestamente ma soprattutto il forte senso di precarietà esistenziale. E che senso ha vivere, al tempo di una faida camorristica, se dobbiamo temere la nostra stessa ombra e sperare che non ci succeda niente?

“Ed è subito sera”, romanzo noir di Tonino Scala verrà presentato mercoledì 26 aprile alla Mondadori Bookstore di Castellammare.

Il libro è un atto di accusa nei confronti di coloro che hanno smesso di combattere e accettano supinamente il sacco della città da parte dei nuovi lanzichenecchi.

È l’acceso invito a cambiare mentalità, anzi il libro è un ultimatum a riappropriarci dei quartieri, in mano all’antistato, e a difendere la nostra dignità calpestata.

Con volontà titanica, l’autore vuole smontare il luogo comune che, quando un innocente cade sotto i proiettili della camorra, si è trovato fatalisticamente nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Posted in Libri | Leave a comment

E’ MORTO 50 ANNI FA MA E’ SEMPRE VIVO…

A cinquanta anni esatti dalla sua scomparsa è più vivo che mai: la sua mimica, le sue battute-tormentone, i suoi film (97) sono patrimonio artistico nazionale!

Per commemorarlo a cinquanta anni dalla sua dipartita, l’Università di Napoli gli ha conferito una “laurea honoris causa” su proposta dell’affabile Renzo Arbore.

Dal 13 aprile al 9 luglio è visitabile la mostra “Totò Genio”, voluta dall’Associazione Antonio de Curtis; tre le sedi espositive: al Castel Nuovo – Maschio Angioino nella Cappella Palatina, al Palazzo Reale nella Sala Dorica, al Convento di San Domenico Maggiore nel Refettorio. Continue reading

Posted in Recensioni | Leave a comment

Samir il postino tunisino

di EMILIO VITTOZZI

Dopo vari libri di altro genere, Tonino Scala, scrittore, giornalista e politico si è impegnato in una… favola, la sua prima favola.
E’ la sua una favola moderna dal sapore antico, una storia di partenze e di arrivi in un mondo tanto lontano ma molto vicino…
In questa sua ultima opera c’è l’integrazione (tanto bandita da esponenti come Salvini, Le Pen e Trump…), la scoperta di nuovi mondi, la solidarietà, l’innocenza dei bambini, la parte più “pulita” di questo sporco mondo.
Con le belle illustrazioni di Chiara Savarese, il libro si basa su personaggi come Samir, Indira, Omar, Sasha, Peppe, Gennaro, Gilda e Romina ed è dedicato “Ai giovani che partono, ai mondi che li accolgono”, quindi alla nostra terra che accoglie tanti profughi, in special modo bambini, ragazzi che fuggono da un mondo di violenza, guerra e fame, spinti dalle loro famiglie con il solo intento di salvarli da morte certa.
La favola è un genere letterario molto antico e presente in tutte le civiltà (basti pensare a quelle di Esopo e Fedro), con la caratteristica di impartire insegnamenti morali per differenziare il bene dal male.
Questa fatica letteraria di Tonino Scala entra di diritto nella letteratura per ragazzi, può essere estremamente utile per approfondire discussioni in classe e per far appassionare i bambini alla lettura, cosa così difficile da fare oggi. Il libro infatti è consigliato sin dalla seconda classe della scuola primaria, ma, certamente, non farà male anche ai grandi leggerlo ed immergersi in un mondo fiabesco, fanciullesco, innocente.

 TONINO SCALA
“SAMIR, IL POSTINO TUNISINO”
Il Quaderno Edizioni – € 10,00

Posted in Libri, Recensioni | Leave a comment