Hanno ucciso un uomo

Un uomo, un uomo è stato ucciso da un altro uomo. Da un uomo che aveva paura. Da un uomo che aveva paura di essere ucciso. Era un ladro, ma era un uomo. Un uomo che è stato ucciso per legittima difesa. In questa triste storia c’è un uomo che è morto e un uomo che ha ucciso. Due drammi che meritano rispetto. In ballo c’è la vita, la vita di un uomo. Quando muore un uomo non è un fatto normale, non si può liquidare come una vicenda normale, ordinaria. Lo Stato, un pezzo di Stato ha aperto un’inchiesta. Un’inchiesta perché è stato ucciso un uomo. Chi ha fatto quel gesto, che non è un gesto normale, che è un gesto esasperato, di difesa, di paura, dovrà dimostrare la propria innocenza. Lo dovrà fare perché è stato ucciso un uomo, e quando viene ucciso un uomo non è mai un fatto normale.

Share this nice post:
This entry was posted in Riflessioni, Storie di periferia. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>