Pensieri autunnali

Amo l’autunno, l’autunno del cuore, dell’animo che riposa in attesa della primavera, ma arriverà prima l’inverno e… meglio pensare alla bella stagione! Amo l’autunno, amo il colore delle foglie che cadono, il sapore della vellutata di zucca, le castagne calde che, chitabbive, non si sbucciano mai. Amo l’autunno, stagione in cui la natura si riposa, mica può sempre lavorare? Riposa, riflette, matura pensieri che sbocceranno preponderantemente. Amo l’autunno, amo il giorno buio che consegna pensieri alla notte lunga. Amo l’autunno e il suo caldo non caldo e il suo freddo non freddo. Lo so sono un democristiano del tempo, almeno in questo mi adeguo, son cittadino ordinario di un mondo che va così. Amo l’autunno, amo la pioggerellina tiepida che non gela le mani, il ricordo dei cari, il campionato di calcio che inizia a farsi caldo. Una volta l’autunno caldo era ben altra cosa, in questi tempi ibridi e di recessione ci dobbiamo accontentare della temperatura da mare e delle caldarroste da mangiare sotto l’ombrellone in una domenica di sole. Ma domani arriverà la pioggia. E noi l’aspetteremo, staremo sul divano con l’odore del ragù che riempirà la casa e i polmoni, a pensare al sole che verrà. Sì, perchè prima o poi il sole torna, e torna per tutti. Buon sabato, io lavoro e meno male.


Share this nice post:
This entry was posted in Recensioni, Riflessioni, Storie di periferia. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>